Il 19 ottobre del 1985 gli A-Ha con il singolo Take On Me diventavano il primo gruppo norvegese a raggiungere la posizione numero 1 nelle classifiche statunitensi. La band, scoperta dal produttore musicale John Ratcliff, vide esplodere il proprio successo tra la metà degli anni ottanta e gli anni novanta.

 
 

Il celebre video del singolo, diventato un cult in terza posizione nella classifica dei video più importanti della storia dopo Thriller e Sledgehammer, venne realizzato con la tecnica del rotoscoping (oggi molto amata, tra gli altri, dal regista Richard Linklater): un’animazione che mischia immagini di persone reali con disegni.




Nello storyboard, una ragazza bionda interpretata dall’attrice Bunty Bailey sta leggendo un fumetto, seduta in un caffè. Nel fumetto bianco e nero Morten Harket, leader degli A-Ha, vince una gara motoclistica e tende la mano verso la ragazza: a quel punto riesce a uscire dalle pagine del libro per invitare e trascinare dentro il mondo animato la ragazza. Tra disavventure che li portano ad alternare realtà e animazione, i due alla fine rimarranno insieme.