Il remake dal vero di Aladdin è ormai dietro l’angolo: sappiamo tutti che è Will Smith a interpretare il vulcanico Genio della lampada, molto ben accolto dal regista Guy Ritchie, il quale sperava in qualcuno che avesse una verve simile a quella di Robin Williams ma non fosse una pallida imitazione dell’attore scomparso.




Se tuttavia ci soffermiamo a pensare, Smith non è di certo l’unico attore/commediante americano sufficientemente vulcanico per interpretare il Genio blu: in effetti pare che prima di Will Smith, nei sogni della produzione, ci sia stato Jim Carrey. Il ruolo avrebbe presentato una sfida divertente per la star, la cui carriera sta avendo qualche difficoltà negli ultimi anni. In questo caso l’attore non avrebbe rifiutato volentieri: nel momento in cui si stava chiudendo il casting di Aladdin, Carrey era purtroppo coinvolto nelle diverse cause inerenti la morte della sua compagna Cathriona White, accusato, tra le altre cose, di averle messo a disposizione farmaci pericolosi. I procedimenti si sono conclusi all’inizio del 2018, e Carrey è ripartito con il ruolo del dr. Robotnik in Sonic – Il film.
Accettando il ruolo del Genio, Will Smith ha partecipato al suo primo lungometraggio dal vero per la Disney.

(fonte: comingsoon.it)