The Lion Trophy Show è stato un programma televisivo d’intrattenimento fortemente innovativo degli anni novanta, andato in onda su TMC dal 1994 al 1996, e su TMC 2 dal 1996 al 1997.
Fu il primo caso di televisione interattiva rigorosamente in diretta realizzata in Italia; i concorrenti selezionati giocavano da casa utilizzando la tastiera del proprio telefono come un joystick digitando i numeri corrispondenti alle opzioni di percorso.


Le prime tre edizioni vennero condotte da Emily De Cesare, mentre a partire dalla quarta edizione (1996-1997) il programma passò su TMC 2, e la conduzione venne affidata ad Adriana Volpe. Rimase per tre anni al timone della trasmissione, che dal 1997 al 2000 (sempre su TMC 2) cambiò titolo e divenne Lion Network, il quale era anch’esso prodotto da Elleti & Company, aprendo il proprio sguardo sull’universo giovanile a 360°. I servizi esterni erano curati da Andrea Besana.

Tutti noi abbiamo provato a chiamare quel numero e a metterci in condizione di controllare il gioco con il proprio fisso di casa. Ma in pochi ci sono riusciti, anche perchè era proprio difficile.




Le regole erano queste:

1) Vite a disposizione: il/la concorrente aveva tre vite a sua disposizione, sotto forma di snack «Lion». Quando egli/ella sbagliava partiva un filmato, rimasto lo stesso in tutte le edizioni, il quale mostrava Lion che mangiava una delle tre barrette per ricaricarsi e così riprendere il gioco. Quando invece perdeva tutte le tre vite, il gioco si concludeva.
NOTA: sempre lo stesso filmato era utilizzato anche come “messaggio promozionale”.

2) I bonus: durante il gioco il/la concorrente doveva conquistare una serie di oggetti disseminati nei vari livelli per accumulare più punti. Essi erano:

  • Gli snack «Lion»: + 5000 punti;
  • Vari oggetti: costituiti da ciliegie, fiori, ecc. che danno + punti vari;
  • Lo scrigno: introdotto a partire dalla quinta edizione, grazie al quale il concorrente poteva guadagnare 10000 punti;
  • Lo snack «Lion d’oro»: introdotto invece dalla sesta edizione, che catapultava il giocatore in uno dei due livelli segreti pieno di snack «Lion».

3) La schermata di gioco: la schermata era caratterizzata dalla presenza di una tastiera in miniatura situata in basso a sinistra dello schermo, che permetteva al pubblico da casa di vedere in tempo reale quali tasti premeva il concorrente. Inoltre, sempre in basso a sinistra, era scritto il nome del/della concorrente e, sotto di esso, il punteggio sino a quel momento ottenuto.

4) I pulsanti: nelle prime edizioni i tasti direzionali erano fissi, ed erano:




  • 2: proseguire dritto, saltare in alto o in avanti, salire ed aprire porte;
  • 4: svoltare o saltare verso sinistra;
  • 6: svoltare o saltare verso destra;
  • 8: chinarsi a terra;
  • Altri (o tutti i 9) tasti: i quali venivano sfruttati a caso per recuperare gli oggetti.

Qualcuno arrivò fino alla fine ma fu il primo e vero caso in di interattività. a cui seguirono altri programmi come MTV SELECT etc…

fonte wikipedia