Accusata da Rose McGowan di essere a conoscenza delle malefatte di Harvey Weinstein, Meryl Streep aveva risposto, difendendosi. A Los Angeles, vicino all’Hollywood Boulevard, zona strategica tra le sedi di società di produzione e del sindacato degli attori, sono apparsi dei poster che ritraggono la star sorridente accanto a Weinstein, con gli occhi coperti da una striscia rossa con scritto “She Knew” (“Lei sapeva”). Le opere sono dello street artist Sabo.




I poster sono comparsi per le strade della mecca del cinema dal 19 dicembre, il giorno dopo che Meryl Streep ha dichiarato di non essere mai stata a conoscenza del comportamento di Weinstein. La tre volte premio Oscar aveva risposto a un tweet di Rose McGowan che criticava lei e altre attrici come “ipocrite”, per aver pianificato di vestire di nero ai prossimi Golden Globe per mettere in atto una protesta silenziosa contro le molestie sessuali a Hollywood.




L’opera è di Sabo, street artist alt-right, che ha dichiarato al Guardian: “Lei colpisce noi e noi rispondiamo”, spiegando che si tratta di una vendetta contro le dichiarazioni anti-Trump fatte dall’attrice durante la presentazione stampa del film di Spielberg “The Post”. Sabo è un ex marine che considera le persone di sinistra “malate” e ha ammesso al quotidiano britannico: “Non posso dirlo al 100%. Ma direi che tutti nell’industria avevano sentore di qualcosa. Penso che lei sapesse. Forse forniva a Weinstein carne fresca”.