Uscì esattamente il 18 dicembre 1998 nei cinema americani la commedia romantica C’è posta per te (in inglese You’ve got the email) con protagonisti Tom Hanks e Meg Ryan

La pellicola costituisce un remake del classico di Ernst Lubitsch Scrivimi fermo posta (1940) con la variante che i protagonisti si innamorano scrivendosi via e-mail anziché fermo posta.

Dopo l’uscita nei cinema italiani avvenuta il 23 dicembre 1998, il film è stato successivamente distribuito in home video anche col titolo C’è post@ per te. 

La storia d’amore tra Joe e Kathleen, scoppiata attraverso lo schermo di un computer, venne all’epoca apprezzata dalla critica e dal pubblico, diventando un vero e proprio classico del genere. Leggiamoci qualche curiosità del film ambientato a New York: 





1. Scene improvvisate

Molte delle scene clou del film sono state improvvisate dagli attori. Nonostante Nora Ephron (la regista) e sua sorella Delia (sceneggiatrice), avessero descritto per bene ogni passo delle scene da girare, il cast è stato incoraggiato a improvvisare per rendere le scene ancora più vere. E così ad esempio il ciak dove si discute di cyber-sesso e dating online avvenne per caso.

2. Meg Ryan non aveva un computer

All’epoca Meg Ryan non aveva neanche un computer personale. Il primo che ebbe in assoluto fu proprio quello visto nel film. Lo ha detto lei stessa in una intervista qualche tempo fa: «Credo che furono i produttori a darci un computer» affermò.

3. Il film ha ancora il sito attivo

Nel 1998 non erano tanti i siti dedicati al film in uscita. Quello di “C’è posta per te” è ancora attivo. E l’aspetto è decisamente da anni Novanta!

4. Meg Ryan andò a lavorare in una libreria

Per meglio entrare nella parte di Kathleen, che nel film gestisce una libreria per bambini, Meg Ryan si fece assumere in una vera libreria. All’epoca la Ryan era già una star negli Stati Uniti ma volle ugualmente provare l’esperienza: la libreria in questione è la “Books of Wonder” a Manhattan, e pare sia ancora aperta.

5. Il film è basato su uno sceneggiato del 1936

Nonostante si parli di computer, mail e incontri virtuali, C’è posta per te è basato su uno sceneggiato chiamato “Parfumerie” scritto da Miklós László, un drammaturgo ungherese, nel 1936. Poi lo script fu riadattato per il grande schermo per due volte, nel 1940 e nel 1949. Infine fu la stessa Ephron a ritoccarlo fino agli anni Novanta.

Fonte curiosità: Radio Monte Carlo