Cetto c’è, senzadubbiamente è il capitolo conclusivo della cosiddetta Trilogia d’u pilu, e già questo diverte molto, ma fa ancora più ridere il trailer ufficiale nuovo di zecca del film diretto da Giulio Manfredonia (regista anche di Qualunquemente e Tutto tutto niente niente) e interpretato dal magnifico Antonio Albanese, che tempo fa disse che, al giorno d’oggi, il suo calabro infame e disonesto sembra quasi un agnellino se confortato con i loschi figuri della scena politica – e non a caso Cetto a un certo punto dice, nelle immagini promozionali che state per vedere: “La democrazia non può garantire più niente”.