Era il sogno proibito di tutti noi. Era Charlie, l’insegnante che faceva perdere la testa a Tom Cruise in Top Gun.




32 anni dopo quel film, scelta da Ridley Scott, Kelly è cambiata tanto: il tabloid britannico The Sun ha pubblicato alcune sue foto, e il tempo non le è stato benevolo. Taglio corto, capelli bianchi e qualche chilo in più, ora ha 60 anni e di quella bionda con occhiali da sole e sex appeal da vendere è rimasto molto ma molto poco. In Top Gun 2, con Val Kilmer e Tom Cruise già in attivo lei non ci sarà, anche se non avrebbe disdegnato l’idea di un cameo.

Similmente a quanto avviene nel suo film Sotto accusa (dove però la vittima è impersonata da Jodie Foster), Kelly McGillis è stata realmente vittima di uno stupro.




Ha due matrimoni (e due divorzi alle spalle): il primo con Boyd Black, durato dal 1979 al 1981, e il secondo con il venditore di yacht Fred Tillman, sviluppatosi dal 1989 al 2002 e dal quale ha avuto due figlie: Kelsey Lauren (1990) e Sonora Ashley (1993). Attualmente l’attrice è anche proprietaria del “Kelly’s”, ristorante situato a Key West, Florida.

Nell’aprile 2009, durante un’intervista, ha pubblicamente rivelato la propria omosessualità.




Oggi la McGillis si occupa di beneficenza presso la First Congregational Church, una chiesa della sua zona a Hendersonville, in North Carolina. Ma l’attrice non ha abbandonato del tutto la recitazione: solo l’anno scorso ha girato il thriller – con tutte attrici donne, tra cui Kate Mansi – Mother of all secrets, dove interpreta una donna che custodisce diversi e pericolosi segreti.