Hanno fatto velocemente il giro del mondo le foto della reunion dei protagonisti dell’amato teen drama di fine Anni ’90 Dawson’s Creekpubblicate dalla rivista Entertainment Weekly in occasione del 20° anniversario del debutto. L’occasione è stata ghiotta per chiedere al cast e all’ideatore Kevin Williamson se le storie dei ragazzi ormai cresciuti di Capeside potrebbero fare ritorno sullo schermo a un certo. E la risposta, a giudicare dall’entusiasmo generato dalle foto, non è stata quella sperata.




James Van Der Beek, che nella serie ha interpretato l’eterno romantico Dawson Leery, ha detto che sarebbe meglio se fosse “una sorta di remake”, perché, come ha spiegato anche Katie Holmes (Joey Potter), “ciò che amo di questa serie è che esisteva in un periodo pre-social network, pre-Internet, e aveva un che di nostalgico quando lo giravamo”. E ha aggiunto: “Mi piace così com’era, a essere onesti”




Williamson, per il quale Dawson’s Creek è stata un’opera molto personale, ha riconosciuto che la serie appartiene a un periodo e a un luogo ben precisi, e forse sarebbe meglio lasciarla lì. “Dawson’s Creek era me che esprimevo me stesso in quel momento della vita. Ed eccomi qui, in un’altra epoca, in un altro momento. Non so, a livello emotivo, cosa potrei produrre. Sarebbe meglio, e non velo l’ora, sia qualcun altro a farlo. Non penso sarò io. Ma sarò felice di vederlo”.