In occasione del FanX Salt Lake Comic-Con Dolph Lundgren è tornato a parlare di Aquaman e dei momenti trascorsi sul set durante le riprese.




L’attore ha descritto la sua esperienza come fresca e nuova, seppur difficile:

È stato il mio primo vero film ricco di effetti visivi. La sola acqua che ho visto è stata quella che bevevo tra un ciak e l’altro. Non ho visto una sola goccia, era tutto asciutto. Ho dovuto oscillare appeso a dei cavi, indossando una imbracatura, a sei-sette metri di altezza. Dovevo dare l’impressione che stessi nuotando parlando ad altri tizi, ma non c’era niente attorno a me: solo blue screen.

Ha poi proseguito spiegando:

È stata un’esperienza nuova per me. E i capelli, anche quelli li hanno fatti al computer. Quando ho visto il film ero in stato di shock. E poi restare appeso per tutto quel tempo irrita certe parti dell’anatomia maschile. E più sei pesante, peggio è, perciò io e Jason abbiamo sofferto molto.

Aquaman è arrivato il 1° gennaio 2019.

(fonte: badtaste.it)