The Hollywood Reporter ha comunicato che il mitico Wesley Snipes è entrato ufficialmente a far parte del cast di Dolemite is my Name, nuovo lungometraggio Netflix la cui uscita è prevista per il 2019.



Senza contare Eddie Murphy (lui non ha bisogno di essere presentato con un film) che in Dolomite is my Name interpreterà il protagonista Rudy Ray Moore: Moore è stato un celebre comico afro-americano che nella sua lunghissima carriera (dal 1948 al 2008, anno del decesso) ha abbracciato praticamente tutti i rami dell’industria dell’intrattenimento, avendo ricoperto anche i ruoli di musicista, cantante, attore e produttore cinematografico. E’ considerato il Padrino del Rap, e il soprannome (Dolomite) deriva dal personaggio che il comico interpretò nell’omonimo film del 1975. Uno dei capostipiti della blaxsploitation, Dolomite raccontava la storia di un pappone ed ottenne talmente tanto successo da avere ben due sequel, The Human Tornado e The Return of Dolemite. Considerato fra i maggiori esponenti della corrente cinematografica nera, il personaggio apparve anche nel cortometraggio Murder Was the Case con Snoop Dogg.