Lʼattrice ha raccontato il fatto a “Libero”: “Eʼ stato un amico dei miei”.




Per Elena Sofia Ricci il 2018 è stato un grande anno (Nastro d’Argento come miglior attrice per “Loro” di Sorrentino, Premio Flaiano per il teatro) ma allo stesso tempo emotivamente doloroso: ha perso la madre e l’amico fraterno Ennio Fantastichini. A “Libero” rivela un tragico evento rimasto sepolto nel passato:




“Ora che mia mamma è venuta a mancare posso parlare con libertà: a 12 anni sono stata abusata. Non l’ho mai dichiarato prima perché purtroppo è stata mia madre a consegnarmi inconsapevolmente nelle mani del mio carnefice, mandandomi in vacanza con un amico di famiglia. Nessun ha il diritto di esercitare il proprio potere per violentare una donna, adulta o minorenne.Purtroppo i casi come il mio sono molti e non tutte riescono a uscirne. Io stessa non ne sono ancora fuori del tutto: è come avere un imprinting, che non ti scegli ma ti ritrovi addosso”