L’attore Francesco Benigno, ospite a Oggi è un altro giorno, si racconta ricordando l’infanzia e gli episodi di violenza da parte del padre:

“Era quello che succedeva negli anni ’70 a quei ragazzi quando le famiglie erano numerose e non si riusciva a badare a tutti. Avevo questo padre che aveva un carattere molto forte…”.

E poi continua:

“Ci legava con un pezzo di catena le caviglie, ci metteva il lucchetto e tu non potevi neanche camminare…io adesso sorrido, ma è stata dura perché poi è arrivata la triste notizia di mia madre che si è ammalata. Aveva un tumore all’intestino e a soli 46 anni è salita in Cielo… Mio padre era violento anche con lei, me lo ha raccontato mio fratello più grande”. 

L’attore poi conclude, rivelando che la madre non ha mai perdonato il padre:

“Mia madre non perdonò mio padre neanche in punto di morte. Lui andò in ospedale, entrò nella stanza e le prese la mano, lei glie la tolse. Lei non lo perdonò e lui rimase un uomo arrabbiatissimo con se stesso. Forse si sarà reso conto che doveva trattarla meglio quella donna”.

Leggi anche: Francesco Benigno: “Mery per sempre mi ha salvato, venivo dalla strada”