Durante la cerimonia d’assegnazione del Patron of the Artists Awards indetta della SAG-AFTRA Foundation, la star Harrison Ford ha tenuto un discorso contro la presidenza Trump, che ha definito “nazionalista e isolazionista”.




“Nell’ultimo periodo abbiamo fatto grandi progressi, ma c’è ancora molta strada da fare”, ha detto il protagonista di Indiana Jones. “Abbiamo puntato il dito contro il cambiamento climatico, che è il più grosso problema da risolvere al momento. Abbiamo puntato il dito contro le minacce e gli obiettivi che dobbiamo perseguire. La scienza è d’accordo sulla questione. Anche i leader mondiali con un briciolo di coscienza lo sono. Sappiamo che la natura non ha bisogno delle persone, ma le persone hanno bisogno della natura. Le persone hanno bisogno della natura per sopravvivere e prosperare.”

Ford ha continuato: “Ora il nazionalismo e l’isolazionismo del nostro governo sta aumentando, tutto ciò per cui abbiamo lottato negli ultimi anni rischia di essere buttato al vento. La scienza collaudata e gli studi su cui il nostro duro lavoro si basa, vengono messi in discussione, denigrati da coloro il cui unico interesse è proteggere e conservare il proprio status quo, indifferenti ai bisogni primari della vita umana. Questi problemi non verranno risolti ignorandoli o affermando che non sono un nostro problema, ma indovinate un po’ … dovremo tutti vivere con le conseguenze delle nostre azioni.”