John Rambo (Rambo) è un film del 2008 diretto e interpretato da Sylvester Stallone. Costituisce il quarto capitolo della saga iniziata nel 1982 con Rambo. Il film è stato dedicato all’attore Richard Crenna, che nei primi tre film rivestiva il ruolo del colonnello Samuel Trautman ed in questo è presente solo con immagini di repertorio. 

Ad ottobre 2007 dopo vari cambiamenti (Rambo IV – Pearl of the CobraJohn RamboRambo: to Hell and Back), la produzione in accordo con Stallone ha deciso di intitolare il film semplicemente Rambo, ignorando che si tratta del titolo del primo film in almeno otto paesi del mondo (tra cui l’Italia). In alcuni paesi il titolo è stato quindi cambiato in John Rambo.

TRAMA

John Rambo si è ritirato nella Thailandia settentrionale, dove lavora su un battello sul fiume Salween, al confine con la Birmania. Nel paese asiatico vi è un atroce conflitto, uno dei più longevi della storia, tra il regime militare birmano e i Karen, un gruppo etnico locale. Rambo ha abbandonato da molto tempo le armi, limitandosi a osservare questa regione straziata dalla guerra. Tutto cambia quando un gruppo di missionari protestanti cerca la “guida americana del fiume”.

Tuttt’ altro che banale, John Rambo è il bignami della violenza cinematografica, una sorta di testamento, una vendetta ai danni di chi aveva frainteso il primo capitolo. Carrivo, i muscoli sclerotici, Sylvester Stallone è un autore sincero, ammirevole e il suo film è di tutto rispetto.

Rambo [Edizione: Stati Uniti]: Amazon.it: Rambo: Film e TV

STALLONE HA TEMUTO PER LA SUA VITA

In una delle interviste riservate alla stampa e trascritta sul sito Imdb.com, Stallone ha detto che la sua vita durante le riprese è stata in pericolo in quanto il conflitto birmano era veramente vicino al set dove stavano girando il film. Le riprese sono state effettuate principalmente in Messico, Thailandia e Stati Uniti. Proprio al confine tra Thailandia e Birmania la troupe ha avuto dei problemi seri.

“Durante le riprese vicino alla Birmania per un soffio non siamo siamo stati colpiti dal fuoco dei militari birmani. La Birmania era inferno, sentivamo spari sopra alle nostre teste e ho visto sopravvissuti con gambe tagliate e tutti i tipi di lesioni causati da mine, in più in molti avevano ferite infestate da larve e orecchie tagliate. Ho temuto  per la mia vita. È stato orribile”.

DIETRO LE QUINTE thread - DaiDeGas Forum

L’INFORTUNIO SUL SET

Sempre secondo Imdb nel primo giorno di riprese, Sylvester Stallone ha avuto uno strappo al quadricipite correndo attraverso la giungla. L’attore non è nuovo a incidenti del genere.