Eugene Arreola e Miguel Sanchez, i suoi bodyguard chiedono un risarcimento per essere stati sottopagati e sfruttati negli ultimi due anni:

«L’attore vive fuori dalla realtà»

Non bastavano le recenti accuse di violenze da parte dell’ex moglie Amber Heard o i problemi economici che lo hanno prosciugato. Adesso a trascinare (di nuovo) in tribunale il divo di Hollywood sono Eugene Arreola e Miguel Sanchez, due dei suoi storici bodyguard. La coppia dichiara non solo di essere stata sfruttata e sottopagata negli ultimi due anni, ma anche di «aver fatto da badante» sia ai figli dell’attore sia soprattutto alla stessa star 55enne, ormai «completamente fuori dalla realtà».

Secondo il Daily Mail




«Erano costretti a lavorare 12 ore al giorno, a volte facevano anche turni consecutivi – si legge nella causa intentata contro l’attore -. Presto le loro mansioni hanno iniziato a includere la tutela di Depp e di altri personaggi impegnati in attività illegali». 




Alle fine le due guardie del corpo hanno deciso di lasciare il lavoro e ora chiedono di essere risarciti per le mensilità non pagate e gli straordinari coperti, ma non retribuiti