Sono passati ben sedici anni dal debutto del cult con Uma Thurman e David Carradine, che ha contribuito ad erigere la monolitica carriera cinematografica di Quentin Tarantino che potrebbe essere prossima alla conclusione. Adesso, il regista rivela che in lizza per il ruolo di Bill, poi affidato a Carradine, ci sarebbe stato anche Bruce Willis.




“Avevo creato [il personaggio di] Bill appositamente per Warren Beatty, ma alla fine mi sono reso conto che per lui non andava bene. In seguito ho provinato David Carradine, facendo alcune apposite modifiche. Bruce [Willis] sarebbe stato la mia terza scelta. Quando guardo alla prima caratterizzazione di Bill, sembra molto simile ad un James Bond malvagio. Più che un villain sembra un alter-ego del protagonista e Beatty avrebbe potuto mettere in luce questo suo lato.”




Il regista prosegue: “Probabilmente non avrei dovuto riscriverlo così tanto se avessi scelto Bruce. Bruce avrebbe potuto davvero interpretare un malvagio James Bond e forse mi sarei appoggiato alla sua personalità solo un po’ di più. Un po ‘meno champagne, un po’ più birra.”