A partire dal 27 novembre sarà disponibile in Ultra HD 4K uno dei capisaldi del cinema americano contemporaneo, Philadelphia di Jonathan Demme, interpretato da Tom Hanks, premiato per questo film con l’Oscar come migliore attore protagonista. La statuetta andò anche a Bruce Springsteen, autore della celebre canzone “Streets of Philadelphia“. Altre nomination toccarono alla migliore sceneggiatura originale, alla canzone “Philadelphia” di Neil Young e al miglior trucco.




Sul Blu-ray incluso nel case contenente l’Ultra HD dovrebbero essere presenti gli stessi extra della precedente edizione HD del film, cioè tre backstage sulla lavorazione (realizzati e all’epoca e in tempi più recenti), oltre ad alcune scene tagliate. Apprezzare oggi questo lungometraggio significa anche godere della sensibile regia del compianto Demme, dietro ad alcune sequenze che fecero risplendere la tecnica attoriale di Hanks, come quella dell’aria “La mamma morta”. Al di là del valore cinematografico in sè, 25 anni fa fu il primo lungometraggio hollywoodiano a trattare l’AIDS in modo così diretto: la scelta di una star come Tom Hanks faceva parte di una strategia deliberata per invitare al cinema anche chi si sentisse respinto dall’argomento.