Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Applied Network Science, effettuato da alcuni ricercatori dell’Università di Torino, Il Mago di Oz e Star Wars sono i film più influenti della di tutti i tempi.




Stando alla ricerca nessun altro film ha avuto un impatto su Hollywood e sul cinema internazionale tutto come il classico del 1939 diretto da Victor Flaming. Il team ha analizzato l’influenza di oltre 47.000 film in 26 generi differenti per determinare quali titoli siano riusciti, nel corso del tempo, ad avere il lascito più evidente nel settore (esclusi i cortometraggi o i film pornografici), e il musical a colori si è seduto al primo posto. Immediatamente dietro di lui, con il secondo più grande impatto della storia del cinema, troviamo Star Wars del 1977, naturalmente.




Il podio è chiuso da Psycho, il thriller del 1960 di Alfred Hitchcock. Tra i posti più alti della classifica troviamo anche King Kong (1933), 2001: Odissea nello Spazio (1968), Quarto Potere di Orson Welles (1941), Metropolis (1927), Casablanca (1942), Biancaneve e I Sette Nani (1937) e Frankenstein (1931). Lo studio ha abbracciato anche il ramo dei registi, utilizzando però dei parametri differenti (come ad esempio anche i lavori non accreditati): è il caso di George Cukor, che oltre ad aver lavorato in circa 65 film, è stato nominato regista più influente della storia del cinema grazie ai punti ottenuti per il lavoro non accreditato ne Il Mago di Oz e Via Col Vento. Paradossalmente Victor Flaming, regista di entrambi i film, si è fermato al secondo posto. La top five è chiusa da Hitchcock (al terzo posto) Mervyn LeRoy (quarto) e Steven Spielberg (quinto), con Stanley Kubrick relegato al sesto posto.