La Illumination Entertainment e la Universal Pictures hanno chiuso un accordo storico con la Nintendo per realizzare la trasposizione cinematografica di Super Mario Bros.. Con più di 300 milioni di copie vendute il videogioco, che vede protagonisti Mario e suo fratello Luigi battersi contro funghi giganti e tartarughe non propriamente benevole, è il più venduto di tutti i tempi.




A quanto pare la negoziazione tra le parti sarebbe andata avanti più di un anno. Shigeru Miyamoto, il creatore di Super Mario Bros., quasi certamente figurerà tra i produttori del film e lavorerà alla fase creativa del progetto, così come l’amministratore delegato della Illumination Chris Meledandri. Il processo di animazione avverrà nella Mac Guff a Parigi, e ci vorranno comunque alcuni anni prima che il prodotto finale arrivi al cinema.

La Nintendo ha così finalmente concesso i diritti di sfruttamento di Super Mario dopo anni di tentennamenti, dovuti anche al pessimo risultato (commerciale e artistico) del film che venne realizzato nel 1993 con protagonista Bob Hoskins. Il nemico di Super Mario Bowser è apparso in Ralph Spaccatutto, mentre nel non troppo fortunato Pixels hanno fatto una velocissima comparsa lo stesso Mario, Donkey Kong e Duck Hunt.