Susan Sarandon è stata arrestata a Washington durante una protesta all’ombra del Senato che ha riunito oltre 500 donne contro le politiche sull’immigrazione dell’amministrazione Trump (nello specifico, contro la decisione di separare circa 2mila bambini dalle rispettive famiglie dopo aver attraversato la frontiera a sud degli Usa).



L’attrice Premio Oscar per “Dead Man Walking” ha dato la notizia su Twitter subito dopo il rilascio: “Sono stata arrestata. Resto forte. Continuo a lottare”. Successivamente, postando una fotografia della manifestazione, l’ha descritta come “un’azione potente, bella con centinaia di donne che chiedono la riunificazione delle famiglie separate dalla politica immorale dell’agenzia per l’immigrazione”. “La democrazia assomiglia a questo”, ha poi cinguettato.