Dopo il successo spropositato e inatteso del primo film, la vecchia banda si riunisce ( Antoine Fuqua e Denzel Washington) per riportare sullo schermo le vicende lasciate 4 anni fa, infatti è proprio da li che si riparte, spostando l’azione in un sobborgo del Massachusetts dove McCall vive e continua il suo lavoro di autista, non disdegnando però di aiutare i deboli e gli indifesi ovunque gli si presenti l’occasione.




 C’erano aspetti del protagonista ancora rimasti taciuti nel primo episodio, come il destino della moglie di McCall, che qui forniscono lo spunto per la trama principale, con il passato che ritorna e  gli amici che rischiano di trasformarsi in nemici. Ce ne sono molte di sotto trame in questo ritorno alla base dopo i giri per l’Europa e il salvataggio della giovincella rapita mostrata nel primo film. Questo Equalizer, funziona sorprendentemente perché si mostra molto più maturo: non si confronta con il primo, esagerando con l’action, ma dosa bene, dando peso alla trama senza farla scorrere viva come se fosse un pretesto per fare a botte.

The Equalizer è cresciuto, sa essere intelligentemente più lento, malinconico: mette all’interno del calderone molta suspence, giocando molto con la tensione. Un film che non stanca mai, non satura lo sguardo e l’udito dello spettatore, cosa assai rara nel cinema degli studios, anche grazie all’ambientazione fra Boston e dintorni. Si potrebbe definire un “blockbuster pensato”, se dobbiamo riassumerlo in due parole. Questa gestione dell’action in contrapposizione con più sceneggiatura, più dialoghi, funziona molto: cosi quando si passa alle pistole, il motivo arriva di più allo spettatore, rendendo più coinvolto.  The Equalizer 2 – Senza Perdono è quindi un prodotto mainstream decisamente migliore di quanto oggi Hollywood mediamente ci propone. Ad avercene di sequel cosi.
The Equalizer 2 è un film d’azione diretto da Antoine Fuqua, con Denzel Washington. In uscita al cinema il 13 settembre 2018. Durata 121 minuti.