La durata di tre ore e mezza di The Irishman sta creando qualche scontento generale tra gli utenti di Netflix, che non stanno apprezzando appieno l’opera di Martin Scorsese a causa di una percepita lentezza narrativa. La soluzione che sorge spontanea potrebbe essere quella di dividere il film in episodi, come una serie limitata – cosa già escogitata per The hateful eight di Tarantino – da rilasciare in più serate.




Uno in particolare, tale Alexander Dunerfors, che è diventato virale in queste ore per aver “scomposto” il nuovo film con Robert De Niro, Al Pacino e Joe Pesci in una mini-serie da quattro episodi.




Come potete vedere dal post in calce all’articolo, Dunerfors si è orientato grazie al minutaggio del film di Scorsese e, in maniera anche piuttosto originale, ha dedotto i titoli di ciascun episodio della “sua” mini-serie da alcune delle battute più importanti dell’opera: “I Heard You Paint Houses” (tra l’altro il titolo originale dell’omonimo libro di Charles Brandt sul quale The Irishman si basa) è il primo episodio, “Hoffa” il secondo, “What Kind of Fish?” il penultimo e infine “It is what it is” chiude il cerchio. Ecco, ora che ve l’abbiamo detto, noi ci schieriamo dall’altra parte, suggerendovi la visione totale del film, come è stata pensata.