La settima appena conclusa è stata la stagione de Il Trono di Spade che ha sofferto maggiormente il fenomeno spiacevole della diffusione anticipata e non autorizzata di dettagli della trama. Il detestato spoiler, per usare il termine tecnico, che, in vista dell’annunciata conclusione della saga, ora HBO cercherà di evitare si ripeti ricorrendo a una tattica non nuova ma efficace.




Intervenuto al Moravian College di Bethlehem, Casey Bloys, presidente della programmazione presso la rete via cavo, ha rivelato che la produzione girerà più di un finale per la serie, soltanto uno dei quali andrà in onda in tv, affinché né il cast né gli addetti ai lavori possano sapere con assoluta certezza come le storie di Westeros si concluderanno. “Gireranno più versioni in modo che nessuno sappia veramente cosa succede”, ha detto Bloys. “È quello che devi fare quando una serie è in onda da così tanto tempo. Perché quando giri qualcosa, la gente lo scopre. Quindi gireranno più versioni in modo che non esista alcuna risposta definitiva fino alla fine”.