Sono arrivate online le prime recensioni in anteprima (solo americane al momento) del revival di Beverly Hills, che ricordiamo andrà in onda il 7 agosto alle ore 21 di Los Angeles sulla piattaforma Hulu. 

Le considerazioni generali sono nel complesso positive e non disdegnano la costruzione a matrioska dello show, costruito su una base di alternanza tra finzione e realtà.




Ecco le considerazioni del New York Post sul revival:

Alla fine si è scoperto che che far rivivere “Beverly Hills, 90210” non è stata una cattiva idea – sia nella realtà che nel mondo fittizio.

Il mockumentary reboot “BH90210” è un’aggiunta gradita ad un genere stantio invaso dai fantasmi delle glorie del passato – soprattutto perché il cast del teen drama icona degli anni ’90 di Fox sta al gioco e all’ironia, vincendo metà della battaglia per questa sua tipologia di meta-show.

BH90210 ritrova il cast originale – Tori Spelling, Jennie Garth, Brian Austin Green, Jason Priestley, Gabrielle Carteris e Ian Ziering – i quali interpretano versioni non così esagerate di se stessi. Il gruppo si riunisce a Las Vegas per un round table in occasione del 30° anniversario di Beverly Hills 90210, ma mentre i loro fan  li vedono attraverso una lente di piacevole nostalgia come eroi televisivi, la vita reale si è intromessa nella vita degli attori, ognuno dei quali ha i suoi problemi. Tori Spelling (Donna) ha bisogno di soldi in quanto il suo reality show “Spelling the Beans” è stato interrotto e lei ha bisogno di sostentamento per far campare i suoi sei figli (una parentesi ironica, dato che suo padre Aaron Spelling era uno dei produttori televisivi più ricchi dell’epoca).




Poi troviamo un amareggiato Jason Priestley che si ritrova a picchiare un attore sul set di una serie TV perché costui lo deride per il suo passato in 90210 (lo definisce un ‘ragazzo pinup per ragazze adolescenti eccitate’). 

Brian Austin Green invece sta vivendo all’ombra di sua moglie (nella realtà è sposato con Megan Fox, ma in BH90210 sua moglie è interpretata dall’attrice La La Anthony).

Jennie Garth sta divorziando dal suo terzo marito, cosa che le causa costanti litigi con la figlia adolescente; Gabrielle Carteris (58 anni, il membro più anziano del cast) sta attraversando un periodo difficile come nuova nonna, mentre Ian Ziering è unicamente interessato al suo “marchio”, un nuovo libro di allenamento a Hollywood.

La riunione degli attori a Las Vegas scatenerà vecchie rivalità, gelosie, battute e risentimenti, in particolare con Shannen Doherty, la quale appare alla riunione attraverso un livestream Instagram. Il comportamento senza freni inibitori della Doherty durante la messa in onda originale di Beverly Hills, aveva, infatti, alimentato costantemente pettegolezzi sui tabloid. Un incidente alla reunion si traduce in un video virale del cast originale e spinge la Spelling ad un’idea: perché non riunire il vecchio gruppo e lanciare un reboot di “90210” alla Fox? Tutto quello che deve fare è metterli d’accordo e fargli accettare l’idea.




La Spelling è chiaramente la forza motrice di “BH90210”; tutti i membri del cast sono produttori esecutivi della serie, ma l’epicentro della trama è una meta versione della Spelling, la quale non teme di prendersi gioco della sua persona pubblica e dei suoi problemi personali.

La consapevolezza di sé degli attori non è eccessiva e lo show non sembra un prodotto ‘disperato’. Ogni membro del cast ha il suo turno per descrivere il proprio alter ego della vita reale.

Ci sono alcuni punti di trama un po’ estranei che avrebbero potuto essere evitati – senza spoiler – ma nel complesso questo cast sembra divertirsi a ricollegarsi l’uno con l’altro, sia nella loro vita reale che nei loro personaggi mockumentary.

Il grande vuoto, naturalmente, è l’assenza della stella originale di “Beverly Hills 90210”, Luke Perry, interprete di  Dylan McKay, tragicamente morto a marzo all’età di 52 anni dopo aver subito un ictus. Luke non c’è più, ma non viene dimenticato dai suoi ex membri del cast, che gli rendono omaggio più volte in tutto – un bel tocco che risuonerà nei cuori di fan della serie.