I nuovi eroi (Universal Soldier) è un film di fantascienza e azione del 1992 diretto da Roland Emmerich, primo capitolo di una saga proseguita con cinque seguiti usciti nell’arco di vent’anni. La storia ruota intorno ad un’operazione segreta del governo americano che mira a resuscitare, con tecnologie avanzate, soldati morti in battaglia e donare loro incredibili capacità fisiche. Tra i prescelti vi sono Luc Deveraux e il sergente Andrew  Scott, quest’ultimo con una vera e propria passione per le carneficine, che non tarda a manifestare anche nella sua “nuova vita”.

La finta lite tra Van Damme e Lundgren a Cannes

Nei panni dei soldati Deveraux e Scott troviamo le due star action Jean-Claude Van Damme e Dolph Lundgren. Entrambi gli attori preso parte al Festival di Cannes del 1992 per promuovere il film, ma appena fuori dalla sala del festival, Van Damme e Lundgren furono protagonisti di un’accesa lite: spinte e minacce a gran voce (riprese anche in un video presente su Youtube, visibile in calce all’articolo), che richiesero l’intervento di alcune guardie di sicurezza. La rissa tra i due fu molto chiacchierata e riportata su numerosi canali di notizie. Tuttavia, anni dopo, si scoprì che tutto quanto era stato architettato a tavolino: la lite era stata inscenata come trovata pubblicitaria. Lo confermarono gli stessi Lundgren e Van Damme nel corso di varie interviste.

“Il film era completo ma doveva ancora essere montato. Così ho chiamato Dolph e gli ho detto che avevamo un problema” ha spiegato Van Damme durante un’ospitata allo show di Arsenio Hall. “Siamo qui ma non abbiamo nessun film da mostrare. Perciò dobbiamo fare qualcosa di speciale. Ricordi quanto Sly e Arnold hanno ballato? Che ne dici se fingiamo un litigio sul red carpet? E anche lui ha pensato che fosse una buona idea.”

Qui potete vedere la finta rissa (minuto 0:50):