Era il 1976 e ancor prima di diventare famoso con  La febbre del sabato sera  e Grease (arrivati rispettivamente gli anni dopo, nel 1977 e 1978) John Travolta faceva uno dei suoi primi debutti cinematografici nel film horror di Brian De Palma, Carrie – Lo sguardo di Satana. 

Tratto dal romanzo Carrie di Stephen King, esso risulta il primo racconto dello scrittore americano adattato per il grande schermo. La pellicola è rimasta famosa per la scena del ballo scolastico, in cui un secchio di sangue viene rovesciato sulla protagonista, Carrie, la quale infuriata e colta dai suoi poteri di telecinesi, compirà di lì a poco una sanguinosa strage. 




John Travolta ha colto l’occasione della festa di Halloween per ricordare il film, in cui recitava la parte di Billy Nolan, studente che subirà una brutta fine per mano di Carrie, interpretata da Sissy Spacek.

L’attore ha postato su Instagram una foto sul set a distanza di più di 40 anni, scrivendo in didascalia: “Sul set di #Carrie più di 40 anni fa. Credo che nessuno di noi immaginava che il film avrebbe avuto un successo in grado di durare per decenni… o quante volte avremmo dovuto spiegare alle nostre famiglie che il sangue era in realtà sciroppo di mais!”

 




Carrie debuttò nelle sale americane il 2 novembre del 1976. Al film di De Palma sono succeduti un sequel nel 1999, Carrie 2 – La furia e due remake: Carrie (2002) e Lo sguardo di Satana – Carrie (2013).