Stasera ore 21 su Iris va in onda Nato il quattro luglio con protagonista Tom Cruise nei panni del Marine Ron Kovic. 

Il film, diretto da Oliver Stone, uscì nel 1989 e si ispira alla vera storia di Ron Kovic, personaggio realmente esistito, partito volontario per la guerra del Vietnam e ferito in battaglia alla spina dorsale. Tornò a casa senza più l’uso delle gambe e decise di dedicarsi all’attivismo pacifista, diventando un vero e proprio leader, tanto da essere invitato a parlare alla Convention democratica del 1976. 

L’opera è ricca di scene toccanti (su tutte l’incontro con la madre del soldato americano che il protagonista ha involontariamente ucciso in Vietnam) e di immagini memorabili che raccontano l’orrore della guerra. 

Ron Kovic oggi è uno scrittore, e nel proprio libro, Nato il quattro luglio (1976), narra la propria vita, descritta dal film omonimo di Stone. Ron Kovic, oltre che ad aver contribuito alla sceneggiatura del film, è anche apparso in un breve cameo durante la sfilata di apertura del film come uno dei soldati che sussulta all’esplosione dei petardi. Nel film, seppur con ruoli secondari, parteciparono sia Tom Berenger che Willem Dafoe, attori coi quali Stone lavorò in Platoon.

Il film è dedicato alla memoria dell’attivista politico Abbie Hoffman.

Stone voleva girare le scene della guerra realmente nel Vietnam, ma dal momento che il rapporto tra il Vietnam e gli Stati Uniti non era dei migliori, decise di girarlo nelle Filippine (dove il regista aveva già girato Platoon). Le scene che invece non includono la guerra sono state girate negli Stati Uniti, in particolare a Dallas, nel Texas. Le riprese si sono svolte tra l’ottobre 1988 e il gennaio 1989. Il film uscì negli Usa il 20 dicembre 1989.

La pellicola di Stone si portò a casa due premi Oscar nel 1990, Migliore regia e Miglior montaggio, e ben 4 Golden Globe, tra cui Miglior film drammatico, Migliore regia, Miglior attore in un film drammatico a Tom Cruise e Migliore sceneggiatura a Ron Kovic e Oliver Stone.