Il blocco e la sospensione di tutte le attività cinematografiche lo scorso marzo ci ha fatto subito capire quanto grave fosse grave la situazione d’emergenza causata dal Coronavirus. Tra le tante produzione messe in stand-by nel nostro paese si è fatta sentire molto quella di Mission Impossible 7, costosissimo franchise capitanato da Tom Cruise. 

Proprio il suo protagonista è determinato a tornare presto in azione, ovviamente solo dopo aver ricevuto il via libera per riprendere a girare. Tom Cruise ha fatto capire di non voler essere assolutamente intenzionato a cambiare location per le riprese, affermando di voler rimanere a Venezia, città nella quale stavano girando prima dello stop. 





Queste le parole di una fonte: 

Tom si rifiuta di filmare altrove perché vuole riportare i suoi milioni di dollari in una delle aree più colpite dal Covid-19 per aiutarla a riprendersi. Gli altri capi avevano tentato di trovare posti alternativi ma, lui non ne ha voluto sapere. È un gesto davvero premuroso e senza dubbio sarà accolto positivamente dai veneziani. L’Italia ha iniziato ad allentare le misure del blocco, quindi si sta cominciando a parlare di riprendere, dopo diverse settimane di regole rigide. I parchi, le fabbriche e i cantieri stanno riaprendo, quindi i capi di Mission: Impossible e Tom pensano che la produzione non tarderà molto a riprendere le riprese.

Se così fosse, grande Tom!

Fonte: TheSun