Il nostro carissimo Carlo Pedersoli, meglio conosciuto come Bud Spencer, sarà onorato nella giornata di domani 27 giugno a Napoli con una statua lignea intitolata semplicemente Bud. Un evento organizzato per commemorare i due anni dalla scomparsa del grande artista napoletano, il ‘gigante buono’ del cinema italiano.

La statua in questione è stata realizzata da Mario Schiano con il materiale di riciclo fornito dall’Associazione RiciclArte Miniera di Salvatore Iodice e con il supporto dell’Associazione Quartieri Spagnoli. Si tratta di uno stencil intarsiato, con varie sfumature di rosso, a rappresentare il magma che fuoriesce dai classici mattoncini di tufo napoletano. Una scelta ‘metonimica’ se così si può dire quella del magma, a rappresentanza della persona che era Bud, esempio di una napoletanità genuina ed altruista, ma anche prorompente, nelle sue attività di attore, atleta e  scrittore.




L’evento vedrà la partecipazione dello scultore e di una serie di ospiti, tra cui lo scrittore Alessandro Iovino (autore del libro Grazie Bud), il maestro pizzaiolo Gino Sorbillo, il presidente della II Municipalità Francesco Chirico, il consigliere regionale Francesco Borrelli e il nipote dell’attore Sebastiano Pigazzi.

Si mangia pure!

Durante l’inaugurazione verranno distribuiti anche dei dolci preparati per l’occasione dalla Pasticceria Seccia. La nota pasticceria ha ideato dei mignon con la lettera B di Bud, che saranno offerti a tutti i partecipanti all’evento. Presso la Locanda dei Borboni, invece, verrà preparato un piatto a base di fagioli in puro stile culinario Bud Spencer.

L’asse Napoli-Budapest

Ricordiamo che questa sarà la seconda statua dedicata all’attore, in quanto la prima già inaugurata a Budapest lo scorso 10 novembre 2017: un omaggio da parte dell’artista Szandra Tasnádi che ritrae Bud nelle vesti di Bambino, il personaggio interpretato nel film Lo chiamavano Trinità. L’artista ha scelto quel particolare film perché Bud ottenne la fama in Ungheria proprio con i western in coppia con Terence Hill. Nel anni ’60 e ’70, infatti, la censura impediva la visione dei western americani e i film di Bud Spencer erano gli unici che gli ungheresi potevano vedere in piena libertà.

Statua bronzea dedicata a Bud Spencer a Budapest.



Per tutte le persone – napoletane e non – che volessero omaggiare Bud, l’inaugurazione della statua si terrà mercoledì 27 giugno 2018 alle 12,00 nel Vico Lungo Del Gelso (angolo Vico Tofa).

Fonte: https://www.mondofox.it/2018/06/25/bud-spencer-napoli-dedica-una-installazione-lignea-all-attore/