Questa sera andrà in onda in prima serata su Rete 4, Cast Away con Tom Hanks. Il film racconta la storia di Chuck Noland, dirigente operativo della compagnia di spedizioni FedEx, che finisce su un’isola deserta dopo essere scampato ad un disastro aereo e lì cercherà di sopravvivere. Per la sua interpretazione Hanks nel 2001 ottenne un Golden Globe come miglior attore ma non l’Oscar (per cui ebbe una nomination): quell’anno la statuetta la vinse Russell Crowe per «Il gladiatore».

Ecco due curiosità interessanti che abbiamo trovato.

Tom Hanks rischiò di morire sul set

Hanks ha ricordato che prima di lasciare la produzione nelle Fiji, girando una scena  si è ferito ad una gamba che si è infettata e quando l’attore – due settimane dopo – si è finalmente fatto vedere da un medico, quest’ultimo gli ha rivelato che era in corso una pericolosa infezione da stafilococco:

«Mi ha detto: devo mandarti in ospedale il prima possibile dobbiamo toglierti questa infezione prima che ti avveleni il sangue e tu muoia. Successivamente hanno dovuto togliere tanta roba dalla mia gamba”

L’infezione era così grave che Hanks rimase in ospedale per tre giorni.

“Poi abbiamo dovuto interrompere la produzione per tre settimane perché i dottori mi hanno detto: ‘Non è possibile che questo ragazzo entri in acqua’”.

Wilson venduto all’asta

Uno dei tre palloni da pallavolo usati nel film per creare “Wilson” è stato venduto all’asta per $ 18.400.