Rupert Grint, celebre volto associato per lo più a quello di Ron Weasley nella saga di Harry Potter, ha rivelato in un’intervista di non voler vedere i film dal terzo capitolo in su.

È quasi irriconoscibile nei panni del suo nuovo personaggio interpretato, quello dell’ispettore Crome nella miniserie tv The ABC Murders (basata sul romanzo di Agatha Christie La serie infernale). Ma Rupert Grint, sulla scia dei suoi storici compagni e colleghi di Harry Potter, sta proseguendo la sua carriera attoriale e, com’è normale che sia, sta proseguendo per altre strade ben lontane dall’universo magico creato da J.K. Rowling.

Nel corso di un’intervista a Radio Times, l’attore inglese ha raccontato che non riesce a guardare i film di Harry Potter dal terzo in su. L’esperienza travolgente di far parte di un franchise così seguito e la conseguente accettazione della fama è ancora fresca e presente. “I primi film sono ok, è passato più tempo. Riesco a staccarmi di più dal bambino che ero. Poco tempo fa ho rivisto Harry Potter e la Pietra Filosofale per la prima volta dopo la première e mi è piaciuto ritornare indietro. Però con i film più nuovi non ce la faccio. Riuscirei a guardare fino al terzo, il Prigioniero di Azkaban”.

   



Fonte: EW