Direttamente dal set del prossimo Fast & Furious 9, la cui data d’uscita è slittata al 22 maggio 2020, uno dei protagonisti assoluti, Vin Diesel, ci mostra un luogo da lui definito sacro, utile per la sua concentrazione. 

Si tratta del “Santuario di Dom”, una sorta di rifugio spirituale, una sala tutta sua, che la produzione gli ha costruito per permettergli di ritirarsi a riflettere, o forse solo per staccare la spina tra una scena e l’altra.





È una specie di santuario dove vengo per prepararmi al prossimo capitolo. L’abbiamo creato prima di andare a Londra per la pre-produzione, a febbraio. Per me è stata una vera benedizione avere questo spazio tranquillo per riflettere sul compito da svolgere e la grandissima opportunità che ho nel fare questo prossimo capitolo. Sullo sfondo c’è sempre un film di Fast & Furiou. È davvero bellissimo qua.

Ecco il video postato da Diesel su Instagram: 

View this post on Instagram

More to come… #Fast9 2020

A post shared by Vin Diesel (@vindiesel) on

Come si può vedere dal video, ciò che lui chiama ‘santuario’ è in realtà una sala che sembra per lo più una palestra, con degli attrezzi e uno schermo con proiettore. In ogni caso, un luogo tutto per lui, che l’attore sembra amare particolarmente. 

Ricordiamo che questo maggio uscirà il primo spin-off della saga, Hobbs & Shaw, incentrato sui personaggi di Dwayne Johnson e Jason Statham. Questo progetto sarebbe nato a causa di un litigio avvenuto fra The Rock e Vin Diesel durante le riprese di Fast & Furious 8, e la casa di produzione Universal piuttosto che dare ragione ad uno dei due ha deciso di accontentare entrambi, affidando a tutti e due il ruolo chiave delle rispettive saghe.