Sono passati 32 anni da quando il film HIGHLANDER-L’ULTIMO IMMORTALE invadeva le sale cinematografiche statunitensi e si preparava ad essere uno dei film di culto più importanti di sempre.

Highlander – L’ultimo immortale (Highlander) è una pellicola cinematografica del 1986 diretta da Russell Mulcahy e interpretata da Christopher Lambert, Sean Connery, Clancy Brown e Roxanne Hart.




La pellicola era originariamente stata concepita da Gregory Widen con il titolo Shadow Clan (“il clan dell’ombra”). Tale sceneggiatura presentava diverse differenze rispetto a quella finale, principalmente riferite al mondo degli Immortali; inoltre era più violenta e questo costrinse Widen a riscrivere la sceneggiatura e a riavviare il progetto.

Il ruolo di Connor MacLeod fu offerto inizialmente a Mickey Rourke, che tuttavia rifiutò. Per interpretare il ruolo di protagonista, l’attore francese Christopher Lambert dovette imparare correttamente l’inglese che, all’epoca, non conosceva.

Virginia Madsen fece un’audizione per il ruolo di Heather, mentre Brooke Adams venne avvicinata per il ruolo di Brenda.

Le riprese iniziarono nell’aprile 1985 e terminarono il 30 agosto dello stesso anno; si svolsero principalmente in Scozia, in Inghilterra nella città di New York. Russel Mulcahy, uno dei più importanti registi di videoclip, ha trasformato molte scene della pellicola in veri e propri video musicali; un esempio sono le scene in cui Brenda viene catturata nel suo appartamento dal Kurgan, ma anche le sequenze in macchina in giro per New York.




Anche se nella pellicola Connor MacLeod afferma di essere nato a Glenfinnan sulle rive del Loch Shiel, le sequenze in cui si vedono i MacLeod lasciare il loro castello per andare in battaglia contro i Frazier sono in realtà state girate presso il castello di Eilean Donan, sulle rive del Loch Duich.

La sequenza di apertura doveva essere girata durante una partita di disco su ghiaccio (hockey).

La scena in cui Connor incontra Kurgan fu segnata da numerose difficoltà, sia per le condizioni climatiche sfavorevoli, sia per vari problemi legati a Lambert, che era miope e, come rivela il direttore della fotografia Arthur Smith, solitamente si dimenticava di togliersi gli occhiali.




La scena del combattimento tra MacLeod e Fasil venne girata in due luoghi diversi: le scene all’esterno in un garage di fronte al Madison Square Garden; le scene all’interno, a Londra.

La scena finale dello scontro tra Kurgan e MacLeod doveva essere girata sulla statua della Libertà; successivamente gli autori pensarono di inserire il finale in un parco di divertimenti; solo alla fine decisero di girarla in un edificio dei Silvercup Studios.

La colonna sonora della pellicola è stata composta da Michael Kamen, e le canzoni sono opera dei Queen; la canzone principale, Princes of the Universe, è stata ripresa anche nella serie televisiva come sigla d’apertura. La canzone Who Wants to Live Forever inclusa nella pellicola è cantata interamente da Freddie Mercury, che sostituisce Brian May nella versione originale del brano. Esiste un’altra versione del brano A Kind of Magic in versione cinematografica (denominata “Highlander Version”), che è stata usata esclusivamente nei titoli di coda. Nel 2011 il brano è stato pubblicato come bonus track dell’album A Kind of Magic. Nella pellicola è stata inclusa un’altra canzone, un rifacimento (cover) di New York, New York, cantata da Freddie Mercury in versione solista; questa canzone non è stata pubblicata in alcun albo dei Queen: il brano incluso nel Box Set Freddie Mercury Solo Collection (disco 7) di Freddie Mercury, contrariamente a quanto possa sembrare, non è quello presente nella pellicola, bensì un pezzo del tutto differente. Nel video di Princes of the Universe, si può notare l’attore Christopher Lambert che simula una lotta con le spade con Freddie Mercury, armato del suo celebre microfono a mezz’asta.




Le canzoni presenti nella pellicola sono contenute negli album The Works e A Kind of Magic, entrambi dei Queen.