Charles Manson è stato uno dei criminali statunitensi più famosi della storia, noto per essere stato il mandante di due dei più efferati fatti di sangue degli Stati Uniti d’America: quello dell’eccidio di Cielo Drive, in cui furono assassinati Sharon Tate (allora moglie di Roman Polanski) e quattro suoi amici, e quello ai danni di Leno LaBianca e di sua moglie.

Negli anni Sessanta, Manson fu in grado di creare un gruppo di giovani seguaci, in particolare di sesso femminile, soggiogati dal suo carisma e dalle sue capacità oratorie. La loro storia è stato al centro di numerosi studi e adattamenti cinematografici, in ultimo il film di Tarantino “C’era una volta a Hollywood”




Forse non tutti sanno che durante il suo periodo nel sud della California, Manson ha intrecciato la propria strada con quella di molte persone famose, tra cui musicisti e attori di Hollywood. Tra queste, scopriamo, anche la figlia di Angela Lansbury, la celebre interprete della Signora in Giallo. 

In una recente intervista, la Lansbury ha raccontato che sua figlia Deirdre era finita tra i seguaci di Charles Manson prima che la setta diventasse tristemente famosa per la strage di Bel Air. Già in altre occasioni l’attrice aveva parlato dei problemi che i suoi figli ebbero con la droga e le tossicodipendenze, ma ora rivela che quei problemi nacquero proprio mentre sua figlia frequentava il folto gruppo di giovanissimi guidato da Charles Manson.

“Iniziarono con la cannabis e poi proseguirono con l’eroina. C’erano dei gruppi, sulle colline sopra Malibu, che erano dediti ad attività letali. Mi fa male dirlo, ma ad un certo punto, Deirdre faceva parte di un gruppo guidato da Charles Manson” – ha detto l’attrice – “Lei era una dei tanti giovanissimi che lo conoscevano e ne erano affascinati. Era un personaggio straordinario e carismatico, su questo non ci sono dubbi.”

Angela Lansbury e sua figlia Deirdre Angela Shaw

“Dovevamo fare qualcosa” – continuò Angela Lansbury – “Dissi a Peter “Dobbiamo andare via”. Quindi ci trasferimmo tutto in una casa che avevo trovato in Irlanda, nella Contea di Cork. Decisi di andare in Irlanda perché era il luogo di nascita di mia madre ed era anche un posto dove i nostri figli non sarebbero stati esposti ad influenze negative. Possiedo ancora una casa lì e cerco di andarci almeno una volta all’anno.”

Il rapporto tra Deirdre e la setta di Charles Manson si interruppe quando alla ragazza fu tagliata la carta di credito. Si parla di un numero considerevole di giovani che avevano le carte di credito dei genitori: i membri della setta andavano a prelevarli fuori scuola e andavano subito a fare spese.




Quando Angela Lansbury ripensa a ciò che sarebbe potuto succedere, rabbrividisce: “Solo il pensiero mi terrorizza. Io e mio marito non avevamo idea di cosa stesse succedendo e non avevamo nessuna esperienza in fatto di stupefacenti. Non sapevamo cosa significasse trovare una pipa in un cassetto. E quando abbiamo capito non sapevamo come aiutarli e a quei tempi non c’erano esperti che potessero guidare e consigliare le tante famiglie perbene i cui figli facevano uso di droga e spesso andavano in overdose. Era come un’epidemia.” 

“Di sicuro avremmo perso uno dei due o entrambi se non li avessimo completamente rimossi da quell’ambiente e inseriti nella vita semplice che facevamo in Irlanda. Alla fine trovammo un dottore che prescriveva metadone, un sostituto dell’eroina, che li aiutò con le crisi di astinenza. Fummo molto fortunati a capire e intervenire in tempo.”

Per fortuna le sorti della famiglia non si sono rovinate, e i due ragazzi sono riusciti a cacciarsi fuori da questa brutta storia. Anthony, il figlio, ha oggi 67 anni ed è in pensione dopo aver lavorato come regista televisivo. Lui è stato il primo a liberarsi della dipendenza dall’eroina, mentre per Deirdre ci è voluto più tempo, ma oggi si è lasciata alle spalle il suo passato: 66 anni, è sposata con uno chef e con lui gestisce un ristorante italiano a Los Angeles.