Bohemian Rhapsody sta per arrivare anche nelle sale italiane ma negli Stati Uniti è già stato distribuito e fra i dettagli che hanno fatto molto discutere c’è anche la dentatura usata da Rami Malek nel ruolo di Freddie Mercury. A spiegare il lavoro che è stato svolto per questo dettaglio è stato lo stesso creatore della protesi, Chris Lyons.

 

Lyons ha spiegato:“Allora, se vostra nonna ha dei denti falsi e li toglie prima di andare a dormire, mettendoli in un bicchiere accanto al letto allora sono fatti di un materiale simile. Però ogni dente creato per il film è stato fatto a mano a strati, in modo da ottenere il colore giusto e potersi adattare alla bocca di Rami. Non esisteva nulla di già pronto”.




Chris Lyons ha parlato anche delle numerose prove effettuate:“Ne abbiamo fatte diverse. Abbiamo fatto un primo test e l’abbiamo mostrato al regista, Bryan Singer. Se avessimo deciso per i denti a grandezza naturale sarebbero stati troppo grandi per Rami, a causa della sua corporatura. Li abbiamo ridotti per adattare tutto al volto e alle caratteristiche di Malek”.




Il dettaglio dei denti è importante perché nelle recensioni che stanno circolando in questi giorni, le critiche si dividono tra chi le ha ritenute ottimali per migliorare ulteriormente la performance di Rami Malek e chi ritiene che anche la dentatura abbia contribuito a renderlo una macchietta.

(fonte: Everyeye.it)