Trent’anni fa le ragazzine sospiravano per il bel protagonista de “4La storia infinita”, il classico fantasy degli anni Ottanta. Lui era Noah Hathaway, poco più che adolescente, quando fu scelto per interpretare Atreyu, l’eroe dei Pelleverde alter ego del giovane Bastian nel film di Wolfgang Petersen tratto dal romanzo di Michael Ende.




Per il ruolo di Atreyu – ricorda il regista Petersen – ho cercato un ragazzo carino di corporatura atletica con la qualità della fiera determinazione. Il ruolo richiede al personaggio di cavalcare un cavallo in maniera esperta, volare sul dorso di un drago, battersi attraverso una palude, arrampicarsi sopra le rocce e lottare contro un feroce lupo”.

A soli tredici anni divenne un idolo, e per il ruolo di Atreyu vinse anche un Saturn Award per la miglior performance per un giovane attore. Due anni dopo, nel 1986, ha recitato nel fantasy “Troll” (nel quale interpretava un personaggio chiamato Harry Potter jr.!) e nel film tv “Casebusters” di Wes Craven.

Noah Hathaway è stato sempre attivo nelle attività sportive. Eccellente nuotatore, è stato un “Junior Lifeguard”. Ha anche praticato basket, sollevamento pesi e gare motociclistiche.




Verso la metà degli anni ottanta Hathaway è passato al ballo, insegnando jazz avanzato e street dance fino a quando un infortunio lo ha costretto a smettere nel 1989 a diciotto anni. Noah è ritornato alla ribalta nel 1994 in Mortal Danger. Si è trasferito a New York per alcuni anni per poi ritornare a Los Angeles nel 1998.

Cadde da cavallo durante le riprese (aveva 12 anni) e ne paga ancora le conseguenze: Hathaway, dopo aver speso oltre 800 mila dollari in interventi churgici ha ancora qualche problema motorio

Ha trascorso parte del suo tempo al “Willow Springs Raceway” di Rosamond, California, partecipando a gare motociclistiche; ha anche gestito bar in diversi club di Los Angeles. Si è addestrato nelle arti marziali per diversi anni e aveva già guadagnato la sua cintura marrone fin dal tempo del film La Storia Infinita. Hathaway avrebbe poi guadagnato cinture nere in Tang Soo Do e Shotokan, e gareggiato come un thaiboxer. Ha imparato American Kenpo dal Dr. Jerry Erickson e lo ha anche assistito in un corso di combattimento ravvicinato (close quarter combat) per assistenti di volo e piloti.