Ci ha fatto innamorare nel ’99 con la sua romanticissima When you say nothing at all, ma ancor prima ce lo ricordiamo per esser stato membro della boyband irlandese dei Boyzone. Ronan Keating, oggi 42 anni, ha fatto parte della lista dei ‘bellocci’ anni Novanta, sicuramente apparendo i diversi poster appesi in cameretta delle ragazze.

Tenero e carino, Ronan comincia la sua carriera nel 1993, quando si presenta con altre 300 persone al provino per entrare nella band che si sarebbe poi chiamata Boyzone. Viene selezionato insieme ad altri quattro ragazzi e dal 1994 al 2000, con i Boyzone, vende 27 milioni di dischi.




L’esordio da solista avviene nel 1999 con l’uscita del singolo When You Say Nothing at All tratto dalla colonna sonora del film Notting Hill: il brano raggiunse la vetta in Gran Bretagna ed in mezza Europa, ed ancora oggi è la canzone simbolo del cantautore irlandese. A seguito del successo di When You Say Nothing at All nel 2000 si separa dalla band e pubblica il suo primo album solista Ronan. Il disco, trainato dai singoli Life Is A RollercoasterThe Way You Make Me Feel e Lovin’ Each Day, raggiunge la vetta in Gran Bretagna ed in mezza Europa e vende 6 milioni di copie in tutto il mondo.




Tra il 2002 e il 2006 pubblica diversi album da solista e nel 2007 si riunisce con i Boyzone, con i quali aveva iniziato la sua carriera: frutto della reunion è prima una trionfale tournée nel 2008, poi la pubblicazione nello stesso anno di un greatest hits intitolato Back Again… No Matter What che raggiunge la quarta posizione degli album più venduti in Inghilterra ed infine l’uscita nel 2010 di un nuovo album dal titolo Brother. 

Negli ultimi anni sta continuando a pubblicare dischi, esibendosi principalmente in Grand Bretagna e in Irlanda, sua madre patria, mentre in Italia il bel biondo non ha ottenuto più il successo di prima. Ci piace comunque ricordarlo con piacere.