Il corpo morto di Chris Cornell, frontman dei Soundgarden e degli Audioslave è stato trovato a Detroit nella notte tra il 17 e il 18 maggio. Chris aveva solo 52 anni, quando la polizia lo ha ritrovato nella sua camera d’albergo al MGM Grand Detroit Hotel. La notizia ha scioccato il mondo intero della musica e in primis la sua famiglia. La causa della morte è stata recentemente confermata dal medico legale. 




«A mezzanotte – ha detto un rappresentante della polizia locale – abbiamo ricevuto una chiamata dal MGM Grand Casino Hotel. Un amico della famiglia si è recato sul posto su richiesta della moglie di Cornell, il quale è stato trovato senza vita sul pavimento del bagno». Poche ore il medico legale ha confermato che Cornell si è tolto la vita impiccandosi. Si tratterebbe, quindi, di suicidio.

Lo scorso mercoledì si era esibito con i Soundgarden proprio a Detroit al Fox Theatre. La sua ultima canzone della serata era stata “In My Time Of Dying”, tratta dai Led Zeppelin, un avvertimento?




FONTE http://www.tgcom24.mediaset.it/spettacolo/chris-cornell-addio-improvviso-alla-voce-dei-soundgarden-e-audioslave-possibile-suicidio-_3072164-201702a.shtml