Il 22 febbraio Julie Walters ha spento 70 candeline. L’attrice, nota per essere stata l’insegnante di danza in Billy Elliot, mamma Weasley in Harry Potter e una delle migliori amiche di Meryls Streep in Mamma Mia, ha recentemente raccontato di aver combattuto contro un cancro all’intestino diagnosticatole 18 mesi fa.

Ospite dello show Victoria Derbyshire sulla BBC, la Walters ha raccontato che 18 mesi fa, mentre si trovava sul set del film “Il Giardino Segreto” con Colin Firth, le è stato diagnosticato un tumore all’intestino al terzo stadio:

“Non ci potevo credere, continuavo a dirmi che i medici avessero commesso un errore”ricorda tornando a quei momenti di difficoltà.




Dopo la diagnosi, la donna si è dovuta sottoporre ad un intervento chirurgico, nel corso del quale le hanno asportato circa trenta centimetri di colon, e a diverse sedute di chemioterapia: per via delle sue condizioni di salute, Julie Walters, nominata due anni fa Commendatore dell’Ordine dell’Impero Britannico dalla Regina Elisabetta in persona, ha dovuto centellinare la presenza sul grande e piccolo schermo. Durante la lavorazione de “Il Giardino Segreto” (quello che ad oggi è il suo ultimo film), alcune sue scene previste in sceneggiatura sono state cancellate, in quanto impossibilitata a prendere parte alle riprese. L’attrice ha anche ammesso di aver nascosto la verità quando non poté prendere parte alla prima di “Mamma Mia 2”; dicendo di essere bloccata da un’ernia.




Sebbene il peggio sembri passato, il tumore ha fatto cambiare le prospettive della Walters nei confronti della recitazione. “La persona prima dell’operazione è diversa da quella di ora”. Dopo la malattia sembra voler rivedere le proprie priorità e dice: “Non dico che non reciterò più, ma certamente eviterò impegni troppo gravosi”.

Nel corso della sua carriera, Julie Walters è stata vincitrice di un Golden Globe, sei Premi BAFTA, due Premi Emmy e un Olivier Award e ha ricevuto una candidatura all’Oscar alla miglior attrice per Rita, Rita, Rita e una seconda candidatura ai premi Oscar come migliore attrice non protagonista per Billy Elliot.