Partiamo dalla leggenda metropolitana più diffusa. Si dice da sempre che i Puffi sono in realtà un lungo sogno di Gargamella, in coma a causa di un incidente. Nell’ultima puntata, il cattivone si sveglierebbe e comprenderebbe di aver sognato tutto quanto.





Si tratta in realtà di una bella bufala dato che questo episodio non esiste e non è mai stato visto da nessuno anche se, per sostenere la teoria, sembrerebbe che l’episodio sia stato pensato e scritto ma mia realizzato e quindi trasmesso per non traumatizzare i bambini spettatori. E allora qual è il vero finale dei Puffi? Quelle piccole creature immaginarie blu simili a folletti, che vivono in una foresta europea nell’era medievale?




Preparatevi perchè sarà una piccola delusione: l’ultima puntata trasmessa si intitola “Cupido contro Gargamella”, e vede come “guest star” il dio alato dell’amore. Si conclude cosi senza un vero finale “definitivo”. È vero d’altra parte che, nella storia delle serie tv animate e non, sia Rai che Mediaset hanno abituato il pubblico a misteriose cancellazioni e cambiamenti nell’ordine degli episodi. Infatti l’ultima stagione è quella che più soffre della mancata corrispondenza cronologica della messa in onda originale, visto che ogni episodio dovrebbe essere concatenato al precedente, per cui è impossibile dare un senso all’intera storia seguendo la numerazione ufficiale degli episodi. E quindi è priva di finale, dato che i Puffi non fanno ritorno al villaggio. Insomma per concludere, c’è un’ultima puntata ovviamente, ma è come se fosse una qualsiasi. Un finale vero e proprio, inteso come epilogo della storia non c’è mai stato.