Oggi 30 settembre Tex Willer, il personaggio immaginario protagonista del fumetto “Tex” creato da Giovanni Luigi Bonelli e dal disegnatore Aurelio Galleppini compie 70 anni.

Per celebrare l’anniversario di uno personaggi dei fumetti italiani più longevi e famosi, dal 2 ottobre al 27 gennaio il Museo della Permanente di Milano ospiterà una mostra dedicata ai 70 anni di Tex. Nel frattempo la Sergio Bonelli Editore ha anche annunciato la pubblicazione di una nuova serie dedicata al personaggio da giovane, prima che diventasse un Ranger. 

Tex Willer in mostra a Milano, 70 anni di un mito.

Tra i fumetti italiani più noti al mondo

Il personaggio di Tex, inizialmente uno dei tanti giustizieri solitari, conquista ben presto un posto di tutto rispetto nella storia del fumetto, venendo celebrato con varie iniziative nel corso degli anni oltre a essere oggetto di licensing, mostre, incontri, volumi di critica e testi di saggistica. Nel 1985 ne è stata realizzata una trasposizione cinematografica. La serie a fumetti della quale è protagonista è fra i fumetti italiani più noti e pubblicati all’estero, sia in Europa che in altri paesi del mondo; dopo quasi settant’anni continua a essere protagonista di nuove storie realizzate anche da autori stranieri e continuano a venire ristampate le precedenti.




Per il volto del personaggio di Tex Willer, Aurelio Galleppini in arte Galep si ispirò inizialmente all’attore Gary Cooper, per poi prendere a modello se stesso. I vari disegnatori che si sono avvicendati nel corso degli anni hanno dato un’interpretazione a volte molto personale del personaggio: è infatti possibile ravvisare, di volta in volta, i lineamenti di John Wayne o di Clint Eastwood.

Nelle storie del cowboy dalla camicia gialla ci sono le grandi praterie del Mid-West, i deserti del Sud-Ovest, le foreste del Grande Nord, le città dell’Est, le giungle pluviali, le misteriose rovine maya e azteche e ha combattuto per la libertà in Messico. Dopo aver condotto la vita del cowboy, che in un rodeo ha vinto il suo fedelissimo cavallo Dinamite, diventa un Ranger e dedica la vita alla lotta all’ingiustizia anche a costo di sfidare le regole e le leggi.