John Travolta e sua moglie, Kelly Preston, hanno voluto ricordare con un post su Instagram loro figlio Jett, morto 10 anni fa e che il 13 aprile avrebbe compiuto 27 anni.

Jett Travolta morì mentre era in vacanza con la famiglia alle Bahamas per cause non ben precisate (forse un attacco cardiaco o una convulsione epilettica). Il ragazzo era affetto da autismo e all’epoca la famiglia aveva dichiarato che Jett soffriva della sindrome di Kawasaki, una malattia che provoca l’infiammazione dei vasi sanguigni nei bambini e che, in forma grave, può causare seri problemi al cuore.




Nell’immagine pubblicata sul profilo ufficiale Instagram di Kelly Preston, i due genitori sono sul letto, ai lati del figlio e teneramente lo baciano. In didascalia:

“Per il mio dolce amore, Jett… Sarai nei nostri cuori per sempre. Mando amore a tutti i bellissimi bambini autistici e alle persone meravigliose che li amano. Possiamo tutti risplendere e garantire amore e rispetto ai bambini con bisogni speciali”.

All’epoca le due star di Hollywood furono accusate dai media di non aver ammesso che il figlio fosse autistico e di non avergli dato le cure necessarie. Entrambi adepti di Scientology, infatti, i genitori avrebbero trattato l’autismo come una malattia mentale, ritenendo che non dovesse venire curata con medicine, ma con riti particolari.