Sicuramente più cara al pubblico femminile, La signora del West (Dr. Quinn, Medicine Woman) è una serie tv statunitense creata da Beth Sullivan e trasmessa originariamente tra il 1993 e il 1998, mentre in Italia dal 1995.

Fu una serie molto premiata per la sua qualità, ricevendo numerosi premi sia agli Emmy che ai Golden Globe.

Ambientata nella seconda metà dell’Ottocento, la protagonista è Michaela Quinn (Jane Seymour), chiamata anche “Dr. Mike”, una donna medico di Boston che si trasferisce in un piccolo paese di frontiera del West, in Colorado, per creare il proprio ambulatorio. Lì nascono diversi problemi, sia per ambientamento, ma anche per superare i pregiudizi attorno al lavoro svolto da una donna in campo medico: per questo La Signora del West è ricordata per l’aver affrontato tematiche socialmente rilevanti come, ad esempio, la discriminazione all’interno della comunità.

Ma come sono diventati gli attori dopo più di 25 anni?

Jane Seymour – Micheala Quinn

Oggi 69enne, Jane Seymour è un’attrice britannica naturalizzata statunitense. Nella sua carriera ha ricevuto dieci candidature al Golden Globe, vincendolo nel 1981 per la sua interpretazione nella miniserie TV La valle dell’Eden e nel 1996 con il ruolo della Dr. Michaela Quinn nella serie TV La signora del West, che la porta al successo. Ha inoltre ricevuto sei candidature al Premio Emmy, vincendolo una sola volta per la miniserie TV Onassis – L’uomo più ricco del mondo.

Piccola curiosità: mentre girava la stagione 1996-1997 di La Signora del West, la Seymour permise al gruppo Rock britannico dei Radiohead di registrare il loro album OK Computer nella sua villa.

Nel capodanno del 2000, la Seymour fu nominata Ufficiale dell’Ordine dell’Impero Britannico (OBE) dalla regina Elisabetta II. L’anno prima ricevette la sua stella sulla Hollywood Walk of Fame di Los Angeles. Jane è divenuta cittadina americana nel 2005.

Ha continuato la sua carriera d’attrice, alternandosi tra tante serie tv e film.

Joe Lando – Byron Sully

Attore americano, oggi 58enne, Joe Lando ottenne il suo primo ruolo da attore professionista nel film Star Trek IV – Rotta verso la Terra dove interpretava un poliziotto; successivamente vestì i panni di Jake Harrison nella soap opera One Life to Live. Lando ottenne in seguito una grande popolarità interpretando la parte di Byron Sully, il fidanzato della dottoressa Michaela Quinn nella serie televisiva La signora del West.

È apparso, inoltre, nelle serie televisive Sentieri e Higher Ground (in quest’ultima anche come produttore esecutivo). Ha recitato anche in NCIS nel ruolo del Tenente Commander Rob Clarke; interpretando Pete Ritter ha fatto parte della serie televisiva Wildfire. Nel 2004 è uno degli interpreti nel film Combustion.

Chad Allen – Matthew Cooper

Attore statunitense 45enne, Chad Allen è divenuto popolare soltanto interpretando il ruolo di Matthew Cooper, figlio più grande adottato da Michaela nel La signora del West.  Contemporaneamente è il protagonista di una celebre campagna pubblicitaria di McDonald’s.

Nel 1996 dichiara la propria omosessualità e dopo questo avvenimento, Allen si è dimostrato particolarmente attivo nella difesa dei diritti della comunità LGBT. In seguito ha quasi sempre interpretato personaggi gay nei successivi film o rappresentazioni teatrali, dichiarandosi molto stimolato e divertito della nuova piega presa dalla sua carriera.

Coleen Cooper – Erika Flores (st 1-3) / Jessica Bowman (st 3-6)

Coleen Cooper è la seconda figlia adottiva di Micheala Quinn, ragazza che sviluppa un forte attaccamento al Dr. Mike, soprattutto quando capisce di voler diventare un medico come lei. Per le prime tre stagioni venne impersonata da Erika Flores, per poi essere sostituita da Jessica Bowman nelle stagioni 3-6.

Shawn Toovey – Brian Cooper

È il più giovane figlio adottivo di Michaela. Brian è il figlio che si affeziona più rapidamente a lei, dato che ha solamente 8 anni quando la madre naturale muore. Quando Dorothy inizia a pubblicare il suo giornale in città, Brian le fa da aiutante, dato che il suo sogno è diventare giornalista. Brian è anche molto legato a Sully, con il quale condivide molte avventure e che vede come il suo vero padre.

Per questa sua interpretazione Shawn ha ottenuto numerosi riconoscimenti, quali il premio Michael Landon Award e vari Young Artist Awards in diverse categorie: nel 1994 come miglior interprete sotto i dieci anni in una serie televisiva, in seguito come miglior giovane attore in un telefilm di genere drammatico.