Macaulay Culkin, l’ex bambino prodigio diventato famoso per il film “Mamma ho perso l’aereo“, è tornato a difendere il suo rapporto con Michael Jackson. Infatti, Macaulay ha dichiarato: “E’ facile dire che era un’amicizia strana, ma non lo era affatto. Lui mi capiva e si identificava in me”. Culkin ha sempre negato di essere stato molestato, affermando che Michael ebbe invece un atteggiamento protettivo nei suoi confronti: “Mi contattò perché stavano succedendo cose più grandi di me e in maniera molto veloce.




Nessun altro aveva idea di cosa stessi passando, lui invece c’era passato e voleva essere sicuro che non fossi solo ad affrontare tutto”. Michael, infatti, iniziò la sua carriera a soli cinque anni nella band di famiglia, i Jackson 5. “Penso che una delle ragioni che ci unirono fu il che tutti erano sempre impressionati da lui. Il fatto che qualcuno lo trattasse come una persona normale rese la nostra amicizia semplice. Era ironico e dolce, le persone non hanno idea di quanto fosse divertente” ha commentato. Un affetto sincero, tanto che Macaulay comparve anche nel video “Black or White” per poi fare da padrino ai tre figli di Jackson: Paris, Prince e Prince II.