Quando uscì nel 1984 Nightmare – Dal profondo della notte (A Nightmare on Elm Street) diede vita a uno dei personaggi horror più iconici di sempre: Freddy Krueger. Molto diverso dai sui ‘colleghi serial killer’ dell’epoca, come Jasom Voorhees, Micheal Myers o Leatherface, la fortuna di Freddy Krueger si deve soprattutto al suo interprete, Robert Englund, capace di caratterizzarlo con un’andatura, un comportamento e una smorfia indimenticabili. 




In occasione del tour stampa 2018 ad una conferenza per un documentario targato AMC intitolato Eli Roth’s History of Horror, Robert Englund ha condiviso la sua idea su come farebbe lui un nuovo film della serie di Nightmare.

Se avessi un budget come quello dei film di Eli Roth scegliere un attore che interpreti Freddy diverso per ogni vittima. Freddy è vivo solo nell’immaginazione delle sue future vittime, perciò si troverebbero a parlargli ad una festa, negli spogliatoli a scuola o sull’autobus di ritorno a casa. Tutto ciò che sappiamo di Freddy Krueger è che ha un capello, un maglione rosso e verde e artigli su una mano.

Perciò un Freddy potrebbe avere un cardigan rosso e verde, un altro un capello da baseball vecchio e logoro. Uno potrebbe essere alto, l’altro basso, uno sovrappeso, l’altro muscoloso. Ogni vittima ha un Freddy diverso nella propria immaginazione, perciò Freddy potrebbe tormentarli con fattezze sempre diverse.




Dopo una serie di uccisioni, la rivelazione finale:

Alla fine, con l’ultima vittima, Freddy si toglierebbe la faccia per rivelare il suo vero volto. L’essenza di Freddy.

Proprio qualche settimana fa, l’attore aveva parlato dei motivi della longevità del franchise:

Mi piacerebbe poter assumermi tutti i meriti del successo di queste pellicole, ma la ragione pura e semplice è che si tratta di film universali perché gli incubi sono un fattore universale. Come i sogni. Non so se siete consapevoli del fatto che a prescindere dal dove ci troviamo, possiamo starcene in un igloo o a fare surf alle Hawaii o in un piccolo villaggio in Africa, tutti facciamo dei sogni o abbiamo degli incubi […] A Nightmare on Elm Street è diventato subito qualcosa di universale proprio per questa ragione.

Fonte: https://movieweb.com/robert-englund-elm-street-franchise-reboot/