Era mezzogiorno dell’8 agosto del 1969 quando veniva scattata la foto di una delle copertine più celebri e citate della storia della musica: stiamo parlando dell’album Abbey Road dei The Beatles.

Si tratta dell’unica copertina della band di Liverpool in cui non compare né il titolo dell’album, né il nome del complesso, scritti entrambi sul retro. Lo scatto è opera di Iain Macmillan e ritrae i quattro Beatles (John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Ringo Starr) intenti ad attraversare un passaggio pedonale di Abbey Road, la via di Londra sede degli Abbey Road Studios, nei quali la band incise per l’intera carriera; dei sei scatti fu scelto il quinto dove i quattro erano ben allineati e anche perché, considerata la fase della loro carriera, li rappresentava in marcia come se andassero via dagli studi di registrazione.

A 49 anni di distanza Paul McCartney ha attraversato di nuovo quelle strisce pedonali, divenute oramai un luogo famoso e frequentato da turisti. All’inizio è passato quasi inosservato, poi è partito l’entusiasmo dei presenti che hanno fermato l’ex Beatle chiedendo foto e autografi.




https://www.instagram.com/p/BlkvFK3ATBr/?utm_source=ig_embed

Manca ormai poco più di un mese all’uscita del diciassettesimo album solista di Macca, intitolato “Egypt Station”, previsto il 7 settembre, e lui ha voluto lanciare il lavoro con un video condiviso su Instagram. A differenza della foto di copertina di Abbey Road, questa volta però Paul non era a piedi nudi (particolare che all’epoca scatenò la fantasia di chi dava credito all’ipotesi che in realtà McCartney fosse morto e fosse stato sostituito da un sosia): questa volta ha preferito indossare un paio di sandali.




Fonte: http://www.tgcom24.mediaset.it/spettacolo/paul-mccartney-attraversa-le-strisce-di-abbey-road-49-anni-dopo_3153763-201802a.shtml