Milano, nel pieno degli anni ’80. Clizia è una fan sfegatata dei Duran Duran (quale ragazza non lo era all’epoca) e sogna a occhi aperti di sposare il suo idolo musicale, il cantante Simon Le Bon. Tutta la sua vita ruota attorno a questa passione, che condivide con l’amica del cuore e compagna di classe Rossana.

Si potrebbe riassumere tutta qui la trama di Sposerò Simon Le Bonfilm del 1986 diretto da Carlo Cotti e tratto dall’omonimo romanzo di Clizia Gurrado. Una pellicola che oggi non ci direbbe assolutamente nulla ma che all’epoca fu un vero e proprio fenomeno di culto, capace di far rispecchiare praticamente tutti gli adolescenti degli anni Ottanta (o quantomeno tutti i cosiddetti ‘paninari’, Moncler e Timberland vi dicono qualcosa?)

In onore dei 35 anni del film, andiamo a scoprire com’è cambiato il cast e cosa fanno oggi gli attori.

 

Barbara Blanc – Clizia

Nei panni della protagonista Clizia, innamorata persa di Simon Le Bon, troviamo Barbara Blanc, alla sua prima esperienza cinematografica (aveva solo 16 anni). Come raccontato da lei stessa, ottenne la parte conquistando il regista a causa di un errore al provino, in seguito del quale divenne tutta rossa e imbarazzata.

Figlia d’arte del regista Bruno Gaburro e dell’attrice Erika Blanc, dopo il successo ottenuto con Sposerò Simon Le Bon non riuscì a prender parte ad altri lavori cinematografici importanti. Recitò nella miniserie televisiva La signora della città mentre nel 2006 e 2009 è apparsa in due episodi delle fiction televisive Don Matteo e Rex. Parallelamente a quella televisiva ha portato avanti l’attività teatrale.

Nel 2017 è stata ospite di Paolo Bonolis a Music, programma durante il quale ha avuto modo di conoscere realmente il mitico cantante dei Duran Duran dal vivo (ve ne abbiamo parlato qua nel nostro approfondimento). 

Oggi Barbara Blanc ha 50 anni.

Giuppy Izzo – Rossana

Nei panni dell’animata amica di Clizia, Rossana, c’è Giuppy Izzo, un nome che sicuramente suonerà familiare a molti. O piuttosto che il nome, sicuramente… la voce. Giuppy è infatti una rinomata doppiatrice, voce ufficiali di attrici del calibro di Renée Zellweger, Ellen Pompeo (Meredith in Grey’s Anatomy) e Lauren Graham (Lorelai di Una mamma per amica).

Prima di dedicare la sua carriera al doppiaggio, Giuppy apparve come attrice in diversi film, in particolare sotto la regia della sorella Simona e del cognato Ricky Tognazzi, tra cui appunto Sposerò Simon Le Bon (il suo esordio), Arrivederci e grazie e Ultrà, dove interpretava la ragazza sia di Claudio Amendola che di Ricky Memhis. Tra gli altri film Maniaci sentimentali, regia di Simona Izzo (1994), Vite strozzate, regia di Ricky Tognazzi (1996), Camere da letto, regia di Simona Izzo (1997) e Commedia sexy, regia di Claudio Bigagli (2001).

Oggi Giuppy Izzo ha 52 anni. È stata sposata con il collega doppiatore Fabrizio Pucci dal quale ha avuto una figlia, Nike.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Bircide (Il Paninaro) (@bircide_il_paninaro)

Elena – Francesca Florio

Purtroppo non siamo riusciti a reperire nessuna informazione sull’attrice che interpretava la terza amica del gruppo, Eleana. Sappiamo solo che si chiama Francesca Florio e che quello è stato il suo unico film. 

Gian Marco Tognazzi – Cody

Gian Marco Tognazzi interpreta la parte di Cody, il compagno di scuola delle tre ragazze che ha una relazione dapprima con Clizia e poi con Elena, che temeva di aver messo incinta quest’ultima (cosa che poi risultò essere vera). Tognazzi, che prima di Simon Le Bon aveva recitato in Vacanze in America, ha proseguito floridamente la sua carriera d’attore. Tra i suoi film degli anni 80-90 citiamo “Ultrà” di Ricky Tognazzi, “Crack” di Giulio Base, “Teste Rasate” di Claudio Fragasso, “Una Storia Semplice” di Emidio Greco e “Lest” di Giulio Base, con i quali vince il Premio Grolla d’Oro. Poi ancora “I Laureati” di L. Pieraccioni, “Lovest” di Giulio Base, “Facciamo Fiesta” con Alessandro Gassman, di Angelo Longoni, “I miei più cari amici” di Alessandro Benvenuti, “Stressati” di Mauro Cappelloni, “Giochi d’equilibrio”.

Tra i suoi film più recenti invece ci sono A casa tutti bene, di Gabriele Muccino (2018), Non ci resta che il crimine, di Massimiliano Bruno (2019), Se mi vuoi bene, di Fausto Brizzi (2019), Gli uomini d’oro, Sono solo fantasmi, di Christian De Sica (2019), Divorzio a Las Vegas (2020) e l’ancora inedito Ritorno al crimine, di Massimiliano Bruno (2021). 

Ha inoltre interpretato Luciano Spalletti nell’imminente serie Speravo de morì prima, dedicata a Francesco Totti.