Arriva dopo anni e anni di assenza un nuovo videogioco dedicato al tennis: si tratta di Tennis World Tour, sviluppato da Breakpoint Studio e pubblicato da Bigben Interactive per Nintendo Switch, Playstation 4, Xbox One e Microsoft Windows.

I più affezionati a questo sport e al mondo dei videogiochi ricorderanno senza dubbio il precedente titolo, l’ultimo, Top Spin 4, gioco veramente ben fatto che aveva soddisfatto sotto tantissimi livelli. Il paragone tra Tennis World Tour e Top Spin è inevitabile, trattandosi della stessa materia, e purtroppo, è palese che il nuovo non riesca a superare il vecchio, uscendone di gran lunga sconfitto. 

Cerchiamo di descrivere un po’ cosa ci offre TWT e vedere quali sono le sue caratteristiche, in positivo e negativo. 




Nel menu iniziale abbiamo a disposizione 5 modalità:

CARRIERA: è la modalità che offre di più. Permette di simulare la vita di un tennista nell’arco di mesi e stagioni, con tanto di calendario dei tornei, esibizioni, meeting, allenamenti e riposo per recuperare energie; bene anche la gestione dei cartellini abilità, gestione dei punti guadagnati e la possibilità di assumere allenatore e manager che influiranno anche su allenamento e sui tornei da fare.

ACCADEMIA: utile inizialmente per imparare i comandi del gioco e migliorare, facendo allenamenti. È differenziata, oltre che per il tipo di colpo da imparare e posizionare in zone contrassegnate (colpo piatto, colpo in spin, volée, lob, servizio) anche per livello, che si distingue tra base (esercizi semplici) e avanzato (esercizi leggermente più difficoltosi). Anche in modalità carriera, facendo esibizioni e aumentando l’esperienza, è possibile migliorarsi in allenamento.

ESIBIZIONE: ti permette di sfidare il computer o un amico in Player 2. Si possono scegliere tutte le superfici di campo, ovvero terra, erba, indoor e selezionare il numero di game/set. Risulta grave l’assenza della modalità partita in doppio.

È purtroppo scarna la scelta dei giocatori ‘di punta’ disponibili, con il solo nome di Roger Federer, laddove mancano grandi rivalità e possibili sfide con Rafael Nadal e Novak Djokovic. Per i più nostalgici, sono presenti solo due vecchi campioni, ovvero Andrè Agassi e John McEnroe. 

GIOCO ONLINE: non possiamo esprimere un commento in quanto non risulta ancora disponibile… 

IL MIO GIOCATORE: ti permette di creare il tuo/la tua tennista, ma si presenta davvero come troppo poco personalizzabile tra la sola scelta del sesso, muscolatura, altezza, racchetta, outfit e un viso tra i 10 già disponibili, senza poter decidere nulla sul nome, colore dei capelli, barba, forma del viso, occhi ecc.




Passando alle cose tecniche, ovvero i movimenti e la grafica, ci duole dire che nessuno dei due raggiunge la sufficienza: il sistema di controllo dei comandi è lento e mal calibrato, la simulazione  poco realistica, con tanto di recuperi impossibili al di là della fisica umana. La grafica è sottotono, quasi fosse una versione beta. Telecronaca italiana irritante e davvero inutile. 

Abbiamo conferma che stanno progettando dei DLC, ovvero dei contenuti aggiuntivi scaricabili per compensare alcune delle mancanze sopracitate, tra cui la possibilità del gioco online. È importante sottolineare, dunque, che questo Tennis World Tour non è una versione completa al 100%. Speriamo che gli aggiornamenti futuri riescano a risollevare un po’ le sorti di questo videogioco, perché è veramente un peccato non aver sfruttato al meglio un’occasione del genere.