The Real Ghostbusters è una serie televisiva a cartoni animati basata sul film Ghostbusters; venne prodotta negli Stati Uniti e andò in onda dal 1986 al 1991, composta da 140 episodi, divisi in 7 stagioni. Protagonisti sono i quattro “acchiappafantasmi” del film omonimo (Peter Venkman, Ray Stantz, Egon Spengler e Winston Zeddemore), impegnati a catturare fantasmi in una New York costantemente assalita da forze soprannaturali.




Tutti noi bambini siamo cresciuti con questo cartone, a prescindere dal doppiaggio che era quasi lo stesso del film, la cosa fica è che si trattava proprio di un seguito del film, come se le avventure dei GHOSTBUSTERS non fossero mai finite e continuavano ogni mattina…

La serie è intitolata “The Real Ghostbusters” (I veri acchiappafantasmi) poiché più o meno nello stesso periodo era in produzione un’altra serie a cartoni animati intitolata The Original Ghostbusters, ispirata ad una serie TV dal vivo degli anni




settanta intitolata The Ghost Busters, la quale non aveva nulla a che fare con il quasi omonimo film del 1984. La Filmation, società produttrice della serie dal vivo e successivamente di The Original Ghostbusters, aveva concesso alla Columbia Pictures (produttrice del film del 1984 e co-produttrice di The Real Ghostbusters) i diritti per l’utilizzo del nome; la Columbia aggiunse ad ogni modo le parole “the real” al titolo sia per distinguersi maggiormente dai rivali sia per sottolineare come la loro serie fosse “più importante” rispetto all’altra.

    • I volti degli acchiappafantasmi del cartone animato sono differenti rispetto alle loro controparti cinematografiche e questo per una scelta precisa dovuta al fatto che l’utilizzo delle fattezze degli attori è protetto dai diritti. Tuttavia le personalità dei quattro protagonisti di “The Real Ghostbusters” rimembravano molto quelle dei personaggi impersonati dagli attori del film in live-action. Al di là di questo, ognuno di loro indossa una tuta di colore differente, al contrario del film in cui sono tutte uguali, di color grigio chiaro. Comunque negli episodi 10º e 11º della prima serie, ossia “Avventura in aereo” (“Take Two”) e “Amico fantasma” (“Citizen Ghost”), vengono fatti dei riferimenti al primo film e tali differenze vengono spiegate con delle motivazioni umoristiche: in “Avventura in aereo” i Ghostbusters devono supervisionare il set in cui sta per venir girato un film basato sulle loro avventure, e alla fine i quattro vanno a vederne la prima proiezione al cinema. Vengono quindi mostrati alcuni secondi del vero film, a partire dal titolo, e Peter fa un commento sull’attore che lo interpreta (Bill Murray) lamentandosi del fatto che non gli assomiglia per niente.




    • Una parte dell’equipaggiamento di “The Real” ha delle differenze evidenti con i lungometraggi. I fucili degli zaini protonici hanno infatti una forma leggermente diversa da quelli dei due film così come il dispositivo di stoccaggio che in questo caso è molto più grande rispetto a quello visto nella prima pellicola. Nella serie animata inoltre gli acchiappafantasmi usano nuovi veicoli come gli Ecto-2, ovvero degli elicotteri personalizzati, e le Ecto-3, molto simili a dei go-kart.
    • Il fantasmino Slimer, che mangia di tutto, nel primo film è tra i cattivi (non comparendo nel nome) nel secondo è buono (appare anche alla guida di un autobus) e aiuta Louis nel tentativo di essere un acchiappafantasmi ma non vive con loro e fa brevi apparizioni. Nel cartone animato convive con gli acchiappafantasmi, fin dalla prima puntata. Alla fine, nella puntata “Trading Faces” (1989), si scoprirà che esistono in realtà due Slimer: uno buono e uno cattivo (che abita nella dimensione parallela del mondo dei fantasmi).




    • A partire dalla quinta serie (1989) è presente anche il personaggio di Louis Tully, il timido commercialista interpretato da Rick Moranis in entrambi i film.
    • Il Marshmallow Man (la mascotte dei Marshmallow, affrontata dai Ghostbusters nel primo film) appare in diversi episodi, in alcuni come semplice comparsa, in altri come importante alleato degli acchiappafantasmi. In questi ultimi casi è apparentemente diventato socievole e li aiuta a combattere entità pericolose.




  • Nel 10º episodio della terza serie, ossia “Una strana creatura” (“Big Trouble with Little Slimer”), appare Walter Peck, il personaggio che nel primo film è stato interpretato da William Atherton e ha imposto lo spegnimento del “dispositivo di stoccaggio”, l’unità di contenimento degli spettri, provocando l’invasione di tutta New York da parte dei fantasmi catturati fino a quel momento.