Si sta parlando molto, ultimamente, del fatto accaduto sul set di Kill Bill riguardante l’incidente in macchina di Uma Thurman. L’attrice ha, infatti, postato un video che ripercorre una scena girata da lei in macchina, avvenuta senza stunt, per la quale non si sentiva affatto sicura, ma costretta a farla per insistenza del regista Quentin Tarantino. La macchina guidata dalla Thurman, il cui sedile non era ben fissato e stabile, finì per schiantarsi addosso ad un albero, causando all’attrice infortuni al collo e al ginocchio per i quali soffre ancora oggi. 

Il filmato della scena venne ‘tenuto nascosto’ dalla casa di produzione Miramax – nello specifico dai produttori Lawrence Bender, E. Bennett Walsh e il famigerato Harvey Weinstein  , che cercarono di insabbiare malamente l’accaduto, proponendo alla Thurman il rilascio del video a patto di firmare un contratto di responsabilità, cosa che l’attrice rifiutò. L’incidente provocò anche una freddura dei rapporti tra la Thurman e Tarantino, che però l’attrice non incolpa direttamente. Dopo 15 anni, la Thurman è finalmente riuscita ad avere da Tarantino la scena girata ed oggi la possiamo guardare per intero: 




i post this clip to memorialize it’s full exposure in the nyt by Maureen Dowd. the circumstances of this event were negligent to the point of criminality. i do not believe though with malicious intent. Quentin Tarantino, was deeply regretful and remains remorseful about this sorry event, and gave me the footage years later so i could expose it and let it see the light of day, regardless of it most likely being an event for which justice will never be possible. he also did so with full knowledge it could cause him personal harm, and i am proud of him for doing the right thing and for his courage. THE COVER UP after the fact is UNFORGIVABLE. for this i hold Lawrence Bender, E. Bennett Walsh, and the notorious Harvey Weinstein solely responsible. they lied, destroyed evidence, and continue to lie about the permanent harm they caused and then chose to suppress. the cover up did have malicious intent, and shame on these three for all eternity. CAA never sent anyone to Mexico. i hope they look after other clients more respectfully if they in fact want to do the job for which they take money with any decency.

A post shared by Uma Thurman (@ithurman) on

Le circostanze di questo evento sono negligenti al punto da essere criminali, ma non penso ci fossero state delle malevoli intenzioni. Quentin Tarantino era profondamente dispiaciuto per questo evento, e mi ha dato questo footage anni fa cosicché io potessi esporlo e mostrarlo alla luce del giorno, nonostante si tratti di un accaduto per cui non sarà mai possibile avere giustizia. Lui l’ha anche fatto con la consapevolezza che potesse arrecargli danni, e io sono fiera di lui per aver fatto la cosa giusta e per il suo coraggio. L’insabbiamento dopo l’accaduto è IMPERDONABILE. Di questo, ritengo [i produttori] Lawrence Bender, E. Bennett Walsh, e il famigerato Harvey Weinstein gli unici responsabili. Hanno mentito, distrutto prove, e continuano a mentire riguardo il dolore permanente che hanno causato e scelto di nascondere. Insabbiare la cosa è una cosa malevola, questi tre si dovrebbero vergognare in eternità! La CAA [società americana che si occupa di assistenza in caso di emergenze automobilistiche, ndr.] non ha mai mandato qualcuno in Messico. Spero che si occupino degli altri clienti con più rispetto se di fatto vogliono fare decentemente il lavoro per cui vengono pagati».

 

Fonte: http://variety.com/2018/film/news/uma-thurman-kill-bill-accident-quentin-tarantino-harvey-weinstein-1202687733/